Referendum costituzione ex art. 138 della costituzione del 29 marzo 2020

SOSPENZIONE DELLE OPERAZIONI REFERENDARIE

Il Ministero dell’Interno, con circolare n. 17/2020, ha comunicato che il  Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato il nuovo DPCM recante ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale sospendendo con effetto immediato tutte le operazioni connesse al procedimento referendario.

Qui la comunicazione del Ministero dell'Interno.

 

Convocazione Commissione Elettorale Nomina Scrutatori

È convocata presso la Sede Municipale del Comune di Ronchi dei Legionari la Commissione Elettorale Comunale per mercoledì 4 marzo 2020, alle ore 17:30, in pubblica seduta, per la nomina degli scrutatori che saranno assegnati alle sezioni elettorali del Comune di Ronchi dei Legionari in occasione delle consultazioni elettorali del 29 marzo 2020.

Esercizio del voto a domicilio per elettori affetti da infermità

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio del trasporto pubblico per disabili organizzato dal comune, e gli elettori affetti da gravi infermità, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nella predetta dimora.
Per avvalersi del diritto di voto a domicilio, gli elettori devono far pervenire, al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali, da martedì 18 febbraio a lunedì 9 marzo 2020:
a) una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano, indicandone l'indirizzo completo e un recapito idoneo recapito telefonico QUI IL MODULO;
b) copia della tessera elettorale;
c) idonea certificazione sanitaria rilasciata dal funzionario medico designato dall'A.S.L., in data non  anteriore al 13 febbraio 2020 (quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione), che attesti, in capo all’elettore, la sussistenza delle condizioni di infermità di cui al comma 1 dell’art. 1 della Legge n. 46/2009, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data del certificato ovvero la condizione di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tale da impedire all’elettore di recarsi al seggio.
La certificazione potrà, altresì, attestare l’eventuale necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al servizio elettorale del Comune.

Tel: 0481/477230-223

 

Elettori temporaneamente residenti all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche dei familiari conviventi

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovino temporaneamente all’estero, per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento del referendum confermativo (29 marzo 2020) della legge costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari, nonché i familiari con loro conviventi, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza (art. 4-bis, comma 1, legge 459 del 27 dicembre 2001), ricevendo il plico elettorale contenente la scheda per il voto all’indirizzo di temporanea dimora all’estero.
Per esercitare il proprio diritto di voto per corrispondenza, tali elettori dovranno far pervenire al COMUNE DI RONCHI DEI LEGIONARI un’apposita opzione entro il 26 febbraio 2020.
L’opzione (esercitabile tramite il modulo qui scaricabile o in carta libera) può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato.
L’opzione, obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero completo cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio.

Esercizio dell’opzione degli elettori residenti all’estero per il voto in Italia

In occasione delle elezioni per il referendum in oggetto, gli elettori italiani residenti all’estero, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104, votano per corrispondenza.

E’ possibile in alternativa, per gli elettori residenti all’estero ed iscritti all’aire, scegliere di votare in Italia presso il proprio comune di iscrizione elettorale, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al Consolato entro il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia.

La scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione referendaria.

Si ribadisce che in ogni caso l’opzione deve pervenire all’ufficio consolare non oltre i dieci giorni successivi a quello dell’indizione delle votazioni, ovvero entro il giorno 8 febbraio 2020. Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e - per essere valida - deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore, accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.

Per tale comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo scaricabile da questo sito o da quello del proprio Ufficio consolare.