Sportello Catastale Decentrato

Grazie alla collaborazione tra gli Uffici Comunali e l’Agenzia delle Entrate di Gorizia, è attivo presso il Comune di Ronchi dei Legionari il servizio di visure catastali e planimetriche degli immobili. Rivolgendosi direttamente presso l’Ufficio Patrimonio del Comune è possibile acquisire i dati catastali e le planimetrie  necessari ai professionisti o ai singoli cittadini per le diverse pratiche in materia tributaria, fiscale o tecnica. Tale servizio risulta quanto mai utile anche in considerazione della chiusura dell’ufficio decentrato catastale di Monfalcone, permette infatti di mantenere la continuità del servizio sul territorio, evitando spostamenti fino a Gorizia. Al servizio possono accedere tutti i cittadini, anche di diversi Comuni e le visure sono possibili per tutto il territorio italiano collegandosi al sistema informatico dell’Agenzia delle Entrate per la consultazione dei dati contenuti nell’archivio dell’Agenzia delle Entrate stessa con applicazione dei tributi speciali catastali previsti dalla normativa vigente.

L’avvio di tale servizio è stato fortemente voluto e perseguito con l’interessamento degli uffici e l’indirizzo politico, pur nelle difficoltà di un momento così incerto e difficile, per un’attenzione che si vuole dare alla cittadinanza ed un avvicinamento alla pubblica amministrazione già in atto attraverso varie forme di comunicazione ed iniziative

Trasferimento temporaneo

L’Ufficio Visure Catastali viene trasferito presso l’Ufficio Istruzione (marzo 2020).

Accesso ai servizi catastali dal 18 al 14 giugno 2020 (Emergenza COVID-19)

Nel periodo dal 18 maggio 2020 al 14 giugno 2020 le richieste di atti catastali potranno essere presentate solo per urgenze da motivare.

Il cittadino dovrà presentare la richiesta via posta elettronica all’indirizzo: patrimonio@comuneronchi.it scaricando qui il modulo di richiesta.

Alla domanda fatta sul modulo scaricato, sotto firmata dall’interessato, deve essere allegata la scansione (o foto) di un documento d’identità (es.: carta d’identità – patente – passaporto – ecc.) del richiedente (altrimenti la domanda non potrà essere accolta) e, nell’e-mail di trasmissione della stessa al ufficio patrimonio, dovrà essere dettagliatamente motivata l’urgenza della richiesta (che sarà valutata dell’ufficio e che naturalmente non potrà riguardare adempimenti già prorogati per legge sempre in merito all’emergenza in essere Covid 19).

Le domande fatte per beni di cui il richiedente  è proprietario/usufruttario/ecc., anche in quota, non comportano spese (salvo particolari eccezioni).

Per quanto riguarda le domande fatte per proprietà di altri soggetti, che sono a pagamento, si specifica che possono essere rilasciate solo le visure catastali e non le planimetrie (neanche con delega). Per i casi ammessi di visure c/o terzi, il modulo va compilato con i dati del richiedente facendo attenzione ad inserire tutti i dati richiesti per permettere l’evasione della richiesta.

Per informazioni:  0481 477248