Comune di Ronchi dei Legionari

Gemellato con Metlika (Slovenia) e Wagna (Austria-Stiria)

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Festival del giornalismo - ultima giornata e consegna premio in memoria di Daphne Caruana Galizia

source Sarà consegnato nell’ultima serata del Festival del Giornalismo 2019 di Ronchi dei Legionari, sabato 15 giugno alle 20, in piazzetta Francesco Giuseppe il premio “Leali delle Notizie- in memoria di Daphne Caruana Galizia”, promosso dall’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi, con l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo.

E’ order custom essays online Sandro Ruotolo, giornalista d’inchiesta, che vive sotto scorta dal 2015 per le minacce di morte ricevute da Michele Zagaria - l'ultimo boss del clan dei Casalesi - a causa della sue inchieste sul traffico dei rifiuti tossici in Campania, http://aggs.school.nz/?education=essay-help-writing il vincitore della seconda edizione del “Premio Leali delle Notizie-in memoria di website for essay writing   http://aggs.school.nz/?education=need-help-writing-essay Daphne Caruana Galizia” (la giornalista maltese uccisa in un attentato nell’ottobre 2017), premio promosso dall’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari che sarà custom essay order consegnato sabato 15 giugno alle 20 nel corso dell’ultima giornata della quinta edizione del Festival del Giornalismo. Il nome di Ruotolo è stato help me do my essay scelto tra una rosa di candidati, da un comitato scientifico nominato per l’occasione e composto Cristiano Degano (presidente Odg Fvg), follow url Paolo Borrometi (Agi e presidente Articolo 21), Beppe Giulietti (presidente Fnsi), Rossano Cattivello (direttore Ilfriuli),Enrico Grazioli (direttore de Il Piccolo) Enzo D’Antona ( già direttore de Il Piccolo) Ester Castano (Lapresse). A Ruotolo verrà donata un’opera d’arte realizzata dall’artista Franco Ciot, espressamente per l’occasione. La finalità del premio è quella di riuscire a parlare ed evidenziare, una volta di più, il pericolo a cui vanno incontro quei giornalisti che, con i loro reportage, i loro articoli e le loro inchieste, cercano di far sentire la voce della verità e della trasparenza. “Quei giornalisti e fotoreporter, che, in tutto il mondo, con coraggio – dice il presidente de’’Associazione, Luca Perrino – affrontano le conseguenze delle loro rivelazioni, che non si piegano dinanzi all’arroganza e all’illegalità ma continuano il loro lavoro”.  La cerimonia sarà presentata dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti Friuli Venezia Giulia, Cristiano Degano, che modererà anche il panel di dibattito e confronto delle 21, “«Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene». La lezione di Borsellino e delle vittime di mafia” a cui interverranno, oltre al giornalista premiato, Fabiana Pacella (freelance e giornalista d’inchiesta), Emanuel Delia (giornalista e blogger maltese), Ester Castano (giornalista per l’agenzia di stampa LaPresse), Sara Manisera (giornalista Freelance).

La giornata inizierà già al mattino in Auditorium comunale: dalle 9 alle 11 ci sarà il Masterclass “Etica nel fotogiornalismo” con Marco Capovilla (giornalista e docente universitario di informazione visiva e fotogiornalismo)  e dalle 11 alle 13 “Psicologia e fake news: come e perché crediamo alle notizie false diffuse sul web” con Patrick Facciolo (giornalista). Nel pomeriggio ci saranno i servizi seguiti da “LIVE@FESTIVAL” a cura di Radio Bullets con la direttrice Barbara Schiavulli. Alle 18.30 in piazzetta Francesco Giuseppe primo panel dedicato ad un tema delicato e curioso “Amo, amavi, amare – Le forme dell’amore”. Interverranno Isabella Bossi Fedrigotti (giornalista Corriere della Sera e scrittrice), Willy Pasini (psichiatra, sessuolo e saggista), Franco Trentalance (scrittore e coach), introdotti e moderati da Silvia Demichielis (giornalista Ilfriuli). Alle 20 ci sarà, come detto, la cerimonia di consegna del premio “Leali delle Notizie in memoria di Daphne Caruana Galizia”, premio che ha ottenuto l’Alto patrocinio del Parlamento Europeo e la condivisione e il sostegno della famiglia di Daphne. Nel corso della cerimonia sarà trasmesso un videomessaggio di Corinne Vella (sorella di Daphne Caruana Galizia). Alla cerimonia, che sarà presentata da Cristiano Degano (Presidente Odg Fvg), seguirà la presentazione di “Bill Biblioteca della Legalità. Storie per narrare ai ragazzi responsabilità, diritto, giustizia, dignità” con Chiara Pinton (Presidente di MiLEGGI) e con Isabella Piatto. La quinta edizione del Festival si chiuderà con il panel dedicato alle mafie, che sarà moderato da Cristiano Degano.

Invito alla giornata conclusiva della V edizione del Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari

sabato 15 giugno 2019

Ronchi dei Legionari – Auditorium comunale – ore 09.00 -11.00 – Masterclass “Etica nel fotogiornalismo” Con Marco Capovilla (giornalista e docente universitario di informazione visiva e Fotogiornalismo)

Ronchi dei Legionari – Auditorium comunale – ore 11.00-13.00 – “Psicologia e fake news: come e perché crediamo alle notizie false diffuse sul web” con Patrick Facciolo (Giornalista)

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – NEL POMERIGGIO – LIVE @ FESTIVAL a cura di Radio Bullets con la direttrice Barbara Schiavulli

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – ore 18.30 – “Amo, amavi, amare – Le forme dell’amore” Isabella Bossi Fedrigotti (giornalista Corriere della Sera e scrittrice)
Willy Pasini (psichiatra, sessuologo e saggista)
Franco Trentalance (scrittore e coach)
Introduce e modera: Silvia Demichielis (giornalista Ilfriuli)

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – ore 20.00Cerimonia consegna premio “Leali delle Notizie” in memoria di Daphne Caruana Galizia
Videomessaggio di Corinne Vella (sorella di Daphne Caruana Galizia)
Presenta: Cristiano Degano (Presidente Odg Fvg)

A seguire Presentazione di Biblioteca della Legalità  “Bill Biblioteca della Legalità. Storie per narrare ai ragazzi responsabilità, diritto, giustizia, dignità”.
Intervengono: Chiara Pinton (Presidente di MiLEGGI) con Isabella Piatto

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – ore 21.00 – «Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene». La lezione di Borsellino e delle vittime di mafia”Intervengono:
Paolo Borrometi (Giornalista Tv2000 e presidente Articolo 21)
Fabiana Pacella (freelance e giornalista d’inchiesta)
Emanuel Delia (giornalista e blogger maltese)
Ester Castano (giornalista per l’agenzia di stampa LaPresse)
Sara Manisera (giornalista Freelance)
Beppe Giulietti (presidente FNSI)
Presente Silvio Ruotolo, giornalista vincitore del “Premio Leali delle Notizie – in memoria di Daphne Caruana Galizia”
Introduce e modera: Cristiano Degano (Presidente Odg Fvg)

Invito alla terza serata del Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari

Giorgio Mottola
Nello Trocchia

L'Associazione culturale "Leali delle Notizie" vi invita a partecipare alla terza serata del Festival del giornalismo di Ronchi dei Legionari

venerdì 14 giugno 2019

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – NEL POMERIGGIO – LIVE @ FESTIVAL a cura di Radio Bullets con la direttrice Barbara Schiavulli

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – ORE 18.30
Tra pregiudizi e cose non dette. Affrontare i grandi temi con il linguaggio del fumetto”.
In collaborazione con ETRA
Intervengono:
Sara Colaone (fumettista ed illustratrice)
Carlo Gubitosa (scrittore e giornalista)
Silvia Ziche (fumettista)
Introduce e modera: Bruno Luverà (giornalista Rai1)

Ronchi dei Legionari – Giardino Consorzio di Bonifica via Duca d’Aosta – ORE 19.00
Aperitivo letterario con Giorgio Mottola (giornalista inviato Report).
Presentazione del libro “Fratelli di Truffa. Storie, protagonisti, segreti e metodi di una vera eccellenza italiana”  (Baldini&Castoldi).
Conversa con l’autore: Arianna Boria (giornalista Il Piccolo).

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – ORE 20.00 – Libri Leali con Nello Trocchia (cronista e inviato La7).
Presentazione del libro “Casamonica. Viaggio nel mondo parallelo del clan che ha conquistato Roma” (Ed. Utet).
Conversa con l’autore:  Barbara Schiavulli (direttrice Radio Bullet)

Ronchi dei Legionari – Piazzetta Francesco Giuseppe I – ORE 21.00
Chi sa morire, ha saputo vivere. Fine vita: libertà e dignità di scelta”.
Intervengono:
Beppino Englaro (padre di Eluana Englaro)
Amato De Monte (medico anestesista)
Flavio Avy Candeli (copywriter, membro dell’associazione “Luca Coscioni”)
Filomena Gallo (segretario nazionale associazione ‘Luca Coscioni’, avvocato costituzionalista)
Introduce e modera: Luana de Francisco (giornalista Messaggero Veneto).

Comunichiamo che la presentazione del libro di Pietro Bartolo, a causa di impegni istituzionali sopravvenuti dell'autore, sarà egregiamente sostituita dalla presentazione del libro “Casamonica. Viaggio nel mondo parallelo del clan che ha conquistato Roma” di Nello Trocchia (cronista e inviato La7).

******

Grapich Journalism come efficace linguaggio di comunicazione e la delicata questione della scelta di fine vita saranno i tempi affrontati nel corso di venerdì 14 giugno, penultima giornata della quinta edizione del Festival del Giornalismo organizzato dall’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari.

Due le presentazioni editoriali con Giorgio Mottola e Nello Trocchia che ha accettato, con grande disponibilità, di animare lo spazio riservato inizialmente a Pietro Bartolo, assente per motivi istituzionali

Sarà il giornalista Nello Trocchia, originario di Nola, cronista e come dice lui stesso “precario dell’informazione”, inviato della trasmissione Piazzapulita, in onda su La7, collaboratore de il Fatto Quotidiano e l’Espresso ad animare una delle due presentazioni editoriali previste nel corso di venerdì 14 giugno, penultima giornata della quinta edizione del Festival del Giornalismo, organizzato dall’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari. Trocchia, con grande disponibilità e generosità, ha accettato di coprire lo spazio inizialmente previsto per il dottor Pietro Bartolo che – eletto al Parlamento Europeo – non può essere presenti per motivi istituzionali. Trocchia, che dialogherà con Barbara Schiavulli, presenterà la sua ultima opere editoriale “Casamonica. Viaggio nel mondo parallelo del clan che ha conquistato Roma “ (Utet)  Il libro sarà presentato alle 20 in piazzetta Francesco Giuseppe I.

La giornata inizierà, però, già nel primo pomeriggio grazie alla giornalista Barbara Schiavulli, che su Radio Bullets di cui è direttrice, curerà la cronaca del Festival.  Alle 18.30, in piazzetta Francesco Giuseppe I, primo panel "Tra pregiudizi e cose non dette. Affrontare i grandi temi con il linguaggio del fumetto”. In collaborazione con ETRA. Oggi più che mai il racconto della realtà richiede, oltre che sensibilità personale, anche competenze tecniche e conoscenze specifiche, per rendere la comunicazione efficace e garantire un’informazione capace di coinvolgere i lettori. Uno strumento importante, riconosciuto, per facilitare questo racconto, superando anche certi limiti comunicativi è il graphic journalism.  E' necessario prendere coscienza di come prima del graphic journalism, il racconto a fumetti, generalmente inteso, è sempre stato (e lo è oggi in maniera più approfondita) veicolo di contenuti, sociali, storici, semantici . Relatori: Silvia Ziche, (autrice di storie a storie a fumetti), Sara Colaone, (autrice di storie a fumetti ed illustratrice), Carlo Gubitosa, (esperto di grapich journalism, scrittore e giornalista). Saranno introdotti e moderati da Bruno Luverà (giornalista Rai1).

Alle 21 secondo panel “Chi sa morire, ha saputo vivere. Fine vita: libertà e dignità di scelta”. La lunga e travagliata vicenda di Eluana divise l’opinione pubblica italiana e  fece emergere tutte le problematiche, etiche e legali, relative al fine vita e alla possibilità del diritto di autodeterminazione.  In Italia, la Costituzione riconosce che nessuno può essere obbligato ad alcun trattamento sanitario contro la propria volontà e prevede altresì che la libertà personale è inviolabile. Dal dicembre 2017 esiste la legge sulle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) ma non si è ancora deciso in merito ai temi del suicidio assistito e dell'eutanasia. Relatori: Beppino Englaro (padre Eluana Englaro), Amato De Monte (medico anestesista), Flavio Avy Candeli (copywriter, membro dell’associazione “Luca Coscioni”), Filomena Gallo (segretario nazionale associazione ‘Luca Coscioni’, avvocato costituzionalista). Saranno introdotti e moderati da Luana de Francisco (giornalista Messaggero Veneto). Oltre al libro di Nello Trocchia alle 19 nel Giardino Consorzio di Bonifica via Duca d’Aosta ci sarà “Aperitivo letterario” con Giorgio Mottola (giornalista inviato Report) che presenterà il libro “Fratelli di Truffa. Storie, protagonisti, segreti e metodi di una vera eccellenza italiana” (Baldini&Castoldi). Converserà con l’autore Arianna Boria (giornalista Il Piccolo).

 

 

Cerimonia d'inaugurazione della V^ edizione del Festival del giornalismo a Ronchi

Da mercoledì 12 a sabato 15 giugno il Festival del giornalismo si svolgerà in piazzetta Francesco Giuseppe I a Ronchi.

Mercoledì 12 giugno 2019:

Nel pomeriggio – LIVE @ FESTIVAL a cura di Radio Bullets con la direttrice Barbara Schiavulli

ORE 20.00Inaugurazione del Festival

A seguire intervento di presentazione di “Bill, Biblioteca della Legalità” nell'ambito del progetto “Leggiamo 0-18
Intervengono
Flavia Moimas (Assessore al Bilancio e alla Cultura del Comune di San Canzian d'Isonzo)
Mara Fabro (Damatrà Onlus)
Antonella Manca (Direzione centrale cultura e sport Regione Fvg)

ORE 20.30 – Inaugurazione mostra fotografica di Giulio Magnifico (fotoreporter)
Sguardi oltre al conflitto mediorientale

ORE 21.00 – “Migrazioni: popoli in cammino con il biglietto di sola andata
Intervengono:
Adib Fateh Ali (giornalista Askanews)
Angela Caponnetto (giornalista RaiNews24)
Jean Baptiste Sourou (docente universitario e scrittore)
Asmae Dachan (giornalista freelance e scrittrice)
Gioia Meloni (giornalista responsabile programmi lingua italiana sede Rai Trieste)
Introduce e modera: Marco Orioles (sociologo e giornalista)

XXIII° Incontro dei Paesi Selo-Sela-Sele-Selz

L'Associazione culturale slovena Jadro e il Circolo dell'Olmo di Selz invitano a partecipare al
XXIII° Incontro dei Paesi Selo-Sela-Sele-Selz
presso il Comune di Zgorja Polskava (circa 10 km prima di Maribor) - Slovenia
sabato 15 giugno 2019
Programma: 
ore 6.00 partenza dal Parco delle feste di Selz (Ronchi dei Leg., Via Monte Cosich)
ore 9.00 arrivo a destinazione
Dopo aver partecipato alle manifestazioni legate al gemellaggio con balli, musiche, sfilate, discorsi ed escursioni guidate con autobus o carrozze, si pranza con un buono;
ore 16.00 trasferimento a Žiče per visitare i resti della più vecchia Certosa della Slovenia e la più antica osteria slovena;
a seguire rientro con tappa a Trojane, per la degustazione dei krapfen
Per informazioni ed iscrizioni: 328-4721305

Društvo Jadro vabi v soboto 15.06 na avtobusni izlet v Zgornjo Polskavo na 23. srečanje krajev, ki jim je skupno to, da izhajajo iz krajevnega imena Sela-Sele-Selo. Je še nekaj prostorov.
Info na tel. 328-4721305
Odhod ob 6 uri iz Selz, pred vhodom “parco delle feste”

Corso di merletto

L'associazione culturale ricreativa slovena Jadro di Ronchi dei Legionari comunica che sono aperte le iscrizioni al corso di merletto del Circolo del Tombolo.

Il corso si terrà ogni mercoledì dalle 15,00 alla 18,00 a partire da fine settembre 2019 fino a giugno 2020, presso la  sede dell'Associazione Jadro sita in via Monte Sei Busi, n.2 a Ronchi dei Legionari.

Per iscrizioni e informazioni: Stefania 0481-776123

È Sandro Ruotolo il vincitore della seconda edizione del premio in memoria di Daphne Caruana Galizia

È Sandro Ruotolo, giornalista d’inchiesta, che vive sotto scorta dal 2015 per le minacce di morte ricevute da Michele Zagaria - l'ultimo boss del clan dei Casalesi - a causa della sue inchieste sul traffico dei rifiuti tossici in Campania, il vincitore della seconda edizione del “Premio Leali delle Notizie-in memoria di  Daphne Caruana Galizia”, la giornalista maltese uccisa in un attentato nell’ottobre 2017, premio pomosso dall’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari e che gode dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo. Il nome di Ruotolo è stato scelto tra una rosa di candidati, da un comitato scientifico nominato per l’occasione e composto Cristiano Degano (presidente Odg Fvg), Paolo Borrometi (Agi e presidente Articolo 21), Beppe Giulietti (presidente Fnsi), Rossano Cattivello (direttore Ilfriuli),Enrico Grazioli (direttore de Il Piccolo) Enzo D’Antona (già direttore de Il Piccolo) Ester Castano (Lapresse) e sarà consegnato a Sandro Ruotolo sabato 15 giugno 2019, nel corso di una cerimonia che si terrà alle 20 nell’ambito della quinta edizione del Festival  del Giornalismo, organizzato dall’associazione ronchese e che si svolgerà  a Ronchi dei Legionari, in piazzetta Francesco Giuseppe I (alle spalle dell’auditorium comunale) dal 12 al 15 giugno. La cerimonia sarà presentata dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti Friuli Venezia Giulia, Cristiano Degano, che modererà anche il panel di dibattito e confronto “«Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene». La lezione di Borsellino e delle vittime di mafia” a cui interverranno, oltre al giornalista premiato, Paolo Borrometi (Giornalista Tv2000 e presidente Articolo 21), Fabiana Pacella (freelance e giornalista d’inchiesta), Emanuel Delia (giornalista e blogger maltese), Ester Castano (giornalista per l’agenzia di stampa LaPresse), Sara Manisera (giornalista Freelance), Beppe Giulietti (presidente FNSI). “L’uccisione di Daphne Caruana Galizia, giornalista e blogger maltese, uccisa il 16 ottobre scorso in un terribile attentato ha scosso duramente la società civile internazionale e in particolare gli organi di informazione e i giornalisti di tutto il mondo e chi ha spinti subito – spiega il presidente dell’associazione Leali delle Notizie, Luca Perrino – a interpellare la famiglia per indirre il premio, con la volontà di onorare la memoria, il coraggio e il lavoro di Daphne riconoscendo il lavoro e il coraggio di un operatore del mondo dell’informazione che si sia distinto, in Italia come all’estero, con le sue inchieste e le sue ricerche, mettendo in pericolo la sua vita e spesso anche quella della sua famiglia “solo” cercando di svolgere con onestà il proprio lavoro”. La finalità del premio e anche quella di riuscire a parlare ed evidenziare, una volta di più, il pericolo a cui vanno incontro quei giornalisti che, con i loro reportage, i loro articoli e le loro inchieste, cercano di far sentire la voce della verità e della trasparenza. “Quei giornalisti e fotoreporter, che, in tutto il mondo, con coraggio – dice ancora Perrino – affrontano le conseguenze delle loro rivelazioni, che non si piegano dinanzi all’arroganza e all’illegalità ma continuano il loro lavoro”.

Sandro Ruotolo

Ha iniziato l'attività giornalistica nel 1974, iniziando a lavorare per il quotidiano il Manifesto, nel 1980 entra alla Rai, e sei anni dopo viene nominato inviato speciale per conto della sede Rai della Campania. È corrispondente da Napoli per il TG2 e per il GR1. Nel 1991 lavora per il TG3, per tre stagioni televisive lavora a Mediaset con Michele Santoro, dal 1996 al 1999. Poi torna in Rai dove viene prima assegnato a Rai 1 e poi a Rai 2. Ha un fratello gemello, Guido Ruotolo, giornalista de La Stampa, mentre sua cugina è Silvia Ruotolo, vittima innocente della Camorra.  Nel 1988 inizia un'ininterrotta collaborazione con Michele Santoro. Diventa caporedattore e poi vicedirettore. Collabora a diversi programmi televisivi: Samarcanda, Il rosso e il nero, Tempo reale, Moby Dick, Moby's, Circus, Il raggio verde, Sciuscià, Annozero. Nell'ottobre del 2009, in corrispondenza di un'inchiesta sui rapporti tra mafia e Stato e dopo aver intervistato Massimo Ciancimino, riceve una lettera minatoria in cui viene minacciato di morte. Nel maggio del 2015 viene messo sotto scorta dopo aver ricevuto minacce da Michele Zagaria, boss dei Casalesi, a causa delle sue inchieste sul traffico di rifiuti tossici in Campania. Nei primi giorni di febbraio 2019 viene ventilata la possibilità che la scorta gli sia revocata. A seguito di numerose proteste, la decisione viene sospesa il 5 febbraio successivo. Dal 2017 collabora con il sito di informazione Fanpage.it.

Festival del Giornalismo 2019 – V edizione - dal 5 al 15 giugno 2019

Organizzata dall'associazione culturale Leali delle Notizie, dal 5 al 15 giugno 2019 si svolgerà a Ronchi dei Legionari - sede principale - la quinta edizione del "Festival del Giornalismo", manifestazione che, come al suo esordio, avvenuto nel 2015, avrà come “palcoscenico” ideale l’elegante piazzetta Francesco Giuseppe I, spazio pubblico racchiuso tra l'auditorium comunale e Villa Vicentini Miniussi sede del Consorzio Culturale Monfalconese, ma che coinvolgerà quest'anno anche l'auditorium comunale, la sala Zappata del Trieste Airport e altri tre comuni del mandamento. L'iniziativa propone una serie di incontri che, partendo da temi d'attualità, hanno anche l'obiettivo di svelare il rapporto tra mondo del giornalismo e i fruitori della notizia Gli appuntamenti saranno presentati e condotti da un giornalista. Nell’edizione 2019 si terrà la seconda edizione del “Premio Leali delle Notizie- in memoria di Daphne Caruana Galizia”. Verrà dato spazio poi alle presentazioni editoriali con due specifiche iniziative: "Libri Leali" in piazzetta e "Aperitivo letterario" che prevede invece incontri con autori nel Giardino del Consorzio di Bonifica. Due le mostre fotografiche che completeranno il festival.

Qui la conferenza stampa e qui il programma dettagliato

Sostegno a Leali delle Notizie

L'impegno dell'associazione Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari, organizzatrice a inizio giugno della quinta edizione del Festival del giornalismo e nell'arco dell'anno di una serie di appuntamenti di confronto e approfondimento, oltre che espositivi, nella sua sede di piazzetta Francesco Giuseppe I, trova il supporto delle realtà imprenditoriali del territorio. Domini Legnami di San Pier d'Isonzo, vicina fin dagli esordi al sodalizio culturale ronchese, ha confermato il proprio sostegno donando un computer portatile, necessario per lo svolgimento di tutta l'attività di "back office" che precede la realizzazione degli eventi. Il pc portatile è stato consegnato ieri dal titolare dell'azienda, Adriano Domini, al presidente dell'associazione Luca Perrino nella sede dell'associazione, dov'erano presenti anche la vicepresidente Cristina Visintini e altri componenti del consiglio direttivo de Leali delle Notizie. "Da quando abbiamo costituito l'associazione, abbiamo coinvolto Domini Legnami, come altre imprese del territorio - ha detto il presidente Perrino, ringraziando Adriano Domini -, trovando sempre un sostegno tangibile. In questo caso, si tratta di uno strumento informatico fondamentale per l'attività dell'associazione, che non si riduce all'organizzazione del Festival del giornalismo". A confermarlo anche i prossimi due appuntamenti promossi dall'associazione: l'incontro di venerdì, alle 18.30, nell'auditorium comunale in occasione della giornata mondiale della libertà di stampa e l'inaugurazione di sabato, alle 18.30, nella sede dell'associazione della mostra di Rosanna Morettin. "E' un sostegno che do volentieri e che continuerò a dare, perché l'impegno dell'associazione è encomiabile", ha detto dal canto suo Adriano Domini

Mostra fotografica di Olga Nova: "Tra le nuvole dei cieli nostrani"

Negli spazi espositivi del Caffè Trieste in P.za G. Oberdan 1 a Ronchi dei Legionari, con la sua 21^ mostra fotografica personale si ripresenta al pubblico l’artista ronchese OlgaNova.

Le fotografie esposte sono state scattate nel periodo fra 2004 e 2018, e la selezione delle immagini esprime la preferenza dell’autrice per le forme, colori e l’impatto visivo.

Attraverso una serie, quasi documentaria, di “ritratti” dei cieli nella loro realtà momentanea ci fa di nuovo riconoscere, ricordare e nuovamente scoprire l’aspetto e le nuvole dei cieli “nostrani”.

L’incanto del Cielo è ovunque, e questo sopra i tetti di Ronchi dei Legionari e del Mandamento non ha nulla da invidiare a quello dei luoghi più esotici dei paesi lontani.

E’ vero che la Natura sa creare quell’incredibile capolavoro che è la vita, e chi la sa cogliere gode, come lei, che va semplicemente per la sua strada, sempre e ovunque con la macchina fotografica nella borsa, e guarda il mondo attorno, nota la bellezza, i particolari…

Le sue fotografie sono sempre un nutrito dialogo con il paesaggio, e quello che suscita in lei l’emozione e piacere, quello che le “salta nell’occhio”, immortala con dedizione, e così tutto si traduce in un grande abbraccio all'esistenza.

Appassionata dell'ambiente locale di cui siamo circondati, lo ritrae da anni e continua a guardarlo con curiosità e l’entusiasmo e poi, attraverso le sue mostre, con piacere condivide con il pubblico l'emozionante bellezza del territorio in cui viviamo.

La mostra sarà visitabile dal mese di aprile fino l'8 luglio 2019, in orario di apertura del Caffè Trieste, tutti i giorni tranne il lunedì.

Le fotografie esposte, eseguite con le macchine fotografiche amatoriali, sono stampe laser.

Campagna soci dell'associazione “Leali delle Notizie” per il 2019

Ha preso il via la campagna soci per il 2019. Sostenere l'attività dell'associazione “Leali delle Notizie” è semplice, bastano solamente 5 euro e si può diventare soci sostenitori di un'associazione culturale che, fondata nel 2015, ha già saputo proporre numerose iniziative. «L'obiettivo è quello di diventare più grandi e raggiungere nuovi traguardi - dice la vicepresidente, Cristina Visintini - e con il sostegno di tutti voi sarà sicuramente più facile». Inoltre il presidente Luca Perrino ha ricordato che «l'associazione è sempre alla ricerca di nuovi collaboratori che possano portare con sé idee, esperienza e voglia di mettersi in gioco». La sede di piazza Francesco Giuseppe I a Ronchi dei Legionari è aperta il mercoledì, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. e il sabato, dalle 10 alle 12. Per qualsiasi informazione si può scrivere all'email: lealidellenotizieronchi@gmail.com o telefonare ai numeri 0481777625 o 3489321162. Il sito internet dell'associazione è: www.lealidellenotizie.wordpress.com. E si ricorda che, tra le altre cose, la quinta edizione del Festival 2019 che si terrà dall'11 al 15 giugno 2019, sempre a Ronchi dei Legionari.

Trieste Airport invita alla lettura i suoi ospiti con un servizio gratuito di book sharing

Al primo piano dello scalo regionale è aperto un nuovo spazio nel quale lasciare e prendere libri usati
Trieste Airport ha deciso di dare spazio all’attività di book sharing allestendo presso il Moka Cafè Chef Express, al primo piano del terminal, uno spazio dedicato a tutti gli amanti della lettura. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con “Leali delle Notizie” di Ronchi dei Legionari, un'associazione culturale che promuove e organizza senza scopo di lucro, manifestazioni culturali, editoriali e artistiche.
“Questa è una delle tante iniziative con cui l’Aeroporto si apre alla comunità in cui opera, fornendo un’opportunità di incontro tra chi parte, chi arriva e i residenti. Lo spazio allestito consentirà inoltre l’organizzazione di eventi culturali in un ambiente di grande atmosfera.” È il commento con cui il Presidente di Trieste Airport Antonio Marano ha voluto evidenziare l’interesse di questa piccola iniziativa capace di esprimere importanti valori e un approccio moderno e ricco di umanità alla promozione della cultura.
Grazie a questa partnership i passeggeri in arrivo o in partenza, il personale di Trieste Airport e tutti i frequentatori dell’aeroporto potranno scambiarsi i libri facendo volare le parole verso destinazioni locali, nazionali e internazionali. Il "book sharing" consente il movimento, lo scambio e la condivisione di libri in modo divertente, semplice e gratuito al fine di promuovere l’amore per la lettura e per i libri. Una forma costruttiva di comunicazione per permettere a più persone possibile di vivere le emozioni che può dare
la lettura di un libro, non soltanto consigliandolo ma anche e soprattutto donandolo.
L’obiettivo di Trieste Airport e dell’associazione “Leali delle Notizie” è la creazione di una libreria sempre più ampia grazie a questo accogliente corner e alla crescente vivacità che caratterizza l’aeroporto regionale.


Contatti stampa:
Aeroporto Friuli Venezia Giulia spa
Isabella Miatto
Tel: +39 0481 773314
isabella.miatto@triesteairport.it
adsGlen
Martina Armani
Tel: +39 0432 486167
martina.armani@adsglen.it