Comunicato del Sindaco Livio Vecchiet: Emergenza coronavirus-niente sport-niente passeggiate

bisogna rimanere a casa

Gentili  Cittadini di Ronchi dei Legionari

            Con la presente come ben saprete tutto il territorio nazionale è sottoposto alla grave emergenza corona virus, i contagi ad oggi si stanno moltiplicando, e purtroppo le vittime stanno ancora aumentando.

          Si tratta di una emergenza nazionale, e che per tale motivo viene disciplinata da parte di organi istituzionali superiori al Comune, e non da parte del Sindaco, che deve attenersi scrupolosamente alle disposizioni che provengono dalle istituzioni superiori, Decreti Presidente Consiglio Ministri, dall’Azienda Sanitaria, dalla Regione FVG e dalla Protezione Civile Regionale.

          A seguito dei vari provvedimenti il Comune di Ronchi dei Legionari, ha emanato esclusivamente sul sito istituzionale del Comune, 9 avvisi, a partire dal 24 febbraio 2020 ad oggi, con le misure urgenti da tenere per contenimento e gestione dell’emergenza e sulle modalità e comportamenti da tenere da parte dei cittadini.

Visto l’aggravarsi della situazione è stato necessario chiudere gli uffici comunali, che sono contattabili telefonicamente per le necessità urgenti. La Polizia Locale del nostro Comune si è attivata per il controllo e rispetto delle disposizioni emanate fino ad oggi dalle Istituzioni.

In data 19 marzo (visto l’aggravarsi della situazione) con ordinanza contingibile urgente n. 3/PC il Presidente della Regione FVG ha emanato nuove disposizioni, in particolare: 

“è fatto divieto di svolgere attività motorie o sportive, nonché di effettuare passeggiate o comunque di intrattenersi, in aree frequentate da più persone, con particolare riguardo a parchi pubblici o aperti al pubblico, giardini pubblici o aperti al pubblico, o altre aree che possano comunque attrarre la presenza di più persone contemporaneamente", nonché la chiusura dei centri commerciali di domenica.

Si tratta di altre misure che limitano la nostra libertà, che impongono la necessità, l’obbligo di stare a casa onde evitare il propagarsi del virus, sono misure alla quale tutti dobbiamo attenerci per combattere questo nemico invisibile.

Dobbiamo seguire scrupolosamente quanto ci viene indicato, è necessario rimanere a casa, ripeto rimanere a casa, (anche per evitare denunce per illecito penale), e uscire solo per necessità (andare a lavorare, fare la spesa e andare in farmacia), dobbiamo tenere comportamenti igienico sanitari che impediscano il propagarsi del virus.

In questo momento di difficoltà, abbiamo bisogno di cambiare i comportamenti sociali, adattandoci ai limiti che questo momento particolare, senza dimenticare di rivolgere una preghiera, un pensiero di profonda solidarietà umana agli operatori sanitari in prima linea, e verso le persone che sono ricoverate nei reparti di terapia intensiva, e che stanno lottando per la vita.

Questo Comune nel corso della storia ha subito enormi drammi, dalla quale ci siamo sempre rialzati, oggi siamo chiamati tutti nessuno escluso, ad essere responsabili, la sconfitta del virus dipende anche da noi, sono fiducioso che con il buon senso, saremo in grado di superare questa gravissima emergenza e torneremo alla normalità. Solo insieme possiamo farcela.

23 marzo 2020

                                                                      Il Sindaco
                                                                   Livio Vecchiet

Qui il comunicato del Sindaco